Navigate / search

Nella Chiesa cattolica

Questa realtà parte da un mandato episcopale

Il coordinatore del Centro è un sacerdote diocesano di Verona
Il coordinatore del Centro è un sacerdote diocesano di Verona

“Sentinelle del mattino” non è un movimento, ma sono dei nuovi evangelizzatori capaci di cambiare l’ambiente in cui vivono e di rinnovare la Chiesa.

Il vescovo di Verona mons. Giuseppe Zenti, confermando il decreto del 2004 del predecessore mons. F. Carraro, ha chiamato nel 2009 don Andrea Brugnoli, sacerdote diocesano della diocesi di Verona a servire la Chiesa incaricandolo del primo annuncio, nuovo settore all’interno dell’ufficio pastorale della diocesi.

Don Andrea, per adempiere questo mandato, si serve di un’equipe di giovani da lui nominata e ha inventato e coordina una realtà formativa (Centro per la formazione alla nuova evangelizzazione) che lavora per formare le “Sentinelle del mattino”.

Questa realtà, sperimentata fin dal 1998 con successo è stata richiesta da numerose diocesi italiane ed estere.

Un servizio per rinnovare la Chiesa

Sentinelle del mattino è una realtà scaturita dalla spinta evangelizzatrice del Concilio Vaticano II: il mondo ha bisogno di cristiani ancorati alla Tradizione e capaci di evangelizzare nel mondo. Questi sono le “sentinelle del mattino”, secondo la definizione data da Giovanni Paolo II ai giovani rappresentanti di tutti i giovani, presenti alla Giornata Mondiale della Gioventù del 2000, all’inizio di un nuovo millennio.

Vogliamo donare alla Chiesa nuovi cristiani perché ogni uomo possa oggi incontrare Gesù, in ogni luogo e in ogni tempo.